Le migliori banche online di oggi 2021

0
70

This post is also available in: English Français Deutsch Español

Le migliori banche online di oggi

È apparso nei primi anni 2000. Le banche online fanno rima basse commissioni bancarie e dematerializzazione delle transazioni bancarie con innovazioni nei metodi di pagamento. Il tutto mantenendo i punti di forza delle grandi banche, inclusa l’intera gamma di servizi che possono offrire. Boursorama Banque, Fortuneo o anche ING, segui la guida per trovare la migliore banca online, quella che meglio soddisfa le tue esigenze.

Fortuneo: la migliore banca online per viaggiatori e smanettoni

La banca con l’uomo verde. Una filiale del Crédit Mutuel Arkéa è senza dubbio quella che ha risposto meglio agli attacchi delle neobank. La sua nuova carta Fosfo si distingue con caratteristiche leggermente più eccellenti se la confrontiamo con le carte base di neobank come N26 e Revolut. Ad esempio, come suggerisce il nome, il menu è radioso, il che significa l’effetto garantito la sera, anche se ti viene concesso che questo dispositivo è più un gadget che altro.

Più seriamente, Fosfo consente di ritirare senza contare i distributori. Allo stesso tempo, questo tipo di operazione viene fatturata (N26) o concessa entro determinati limiti (200 euro / mese a Revolut, quindi 2% dell’importo del recesso). Con questa Mastercard, con autorizzazione sistematica, puoi anche accedere, tramite l’applicazione della banca, a un generatore di carte virtuali il cui numero cambia ogni volta per rendere sicuri i tuoi acquisti in Rete, cosa ancora più rassicurante delle carte virtuali statiche, come quelle di Revolut.

Fosso lo rende possibile.

Per aprire un conto Fosfo, non è necessario dimostrare redditi o risparmi regolari nello stabilimento. All’apertura, invece, sarà necessario effettuare il primo pagamento di 300 euro. Una volta aperto, il conto dà accesso a tutte le funzionalità relative all’OdC (modifica dei massimali, opposizione, carte virtuali …) nonché all’intera gamma di prodotti bancari: credito (immobiliare, beni di consumo, ecc.), risparmi (assicurazioni sulla vita, libretti, borsa, ecc.) e anche un’autorizzazione allo scoperto di 200 euro che può essere concessa dopo un periodo di osservazione. Fosso è anche compatibile con i seguenti servizi di pagamento mobile: Apple Pay, Google Pay, Samsung Pay, Fitbit Pay e Garmin Pay.

Ultima novità, la possibilità di contrarre un prestito personale al 100% online grazie alla partnership con Younited Credit. Per acquistare un’auto, fare un po ‘di lavoro … la risposta viene data entro 24 ore.

Boursorama Banque: la migliore alternativa a Fortuneo

Come indica il nome, Boursorama era alle sue origini, nel 1998, un sito che permetteva di seguire le quotazioni in borsa. Sebbene questo DNA non abbia lasciato lo stabilimento, il lancio di Boursorama Banque nel 2005 segna il suo passaggio a quello di una banca a servizio completo in Francia, sotto la guida della sua società madre, Société Générale. Come quello dei suoi concorrenti, è evidente: le spese bancarie sono ridotte a nulla e la carta di credito è gratuita (comprese quelle di fascia alta). Ma a condizione di mostrare la zampa bianca, in altre parole, per giustificare un certo livello di reddito per aderire. Ancora oggi Boursorama Banque applica questa condizione ad alcune di queste carte. Ad esempio, almeno 1000 euro netti / mese di reddito per accedere a Visa Classic,

Ma le cose sono cambiate! Stuzzicata dall’arrivo di nuove banche con le loro carte gratuite, dall’assenza di commissioni, soprattutto all’estero, e dalle loro applicazioni innovative, Boursorama Banque si è finalmente allineata. Due delle sue offerte bancarie sono ora accessibili senza condizioni di reddito e gratuite: Ultim e Welcome e le loro carte Visa internazionali (con autorizzazione sistematica). Ma c’è una differenza tra queste due proposte.

Primo pagamento richiesto

Il primo pagamento richiesto per aprire un conto: 500 euro per Ultim, 100 euro per Welcome. Ci sono anche massimali di prelievo e pagamento più limitati: 300 euro su sette giorni di prelievo e 1.500 euro su 30 giorni di pagamento per il primo, 100 euro su sette giorni e 400 euro su 30 giorni per il secondo. Altra sfumatura: devi ricordarti di usarli (pagamento o prelievo) almeno una volta al mese. Altrimenti, 15 euro / commissioni vengono automaticamente addebitate con Ultim, 5 euro / mese con Welcome. Inoltre, Boursorama Banque ti dà accesso a tutta una serie di servizi bancari (credito, conto di risparmio, assicurazioni sulla vita, ecc.). Un punto positivo per i geek: le carte Boursorama Banque sono compatibili con quasi tutte le soluzioni di pagamento mobile esistenti: Apple Pay, Google Pay, Samsung Pay, Paylib, Fitbit Pay e Garmin Pay.

ING: la migliore banca online per chi non viaggia spesso

Le offerte aggressive delle neobank sono riuscite a piegare la strategia di ING. Mentre la prima banca online ad entrare nel mercato (nel 2000) è rimasta ferma e ha richiesto un reddito minimo per accedere alle sue offerte, la banca del leone ha rivisto la sua posizione. Dallo scorso settembre, ha lanciato ING Essentielle, un’offerta incondizionata di accesso e pagamento del reddito ogni mese sul conto. Soprattutto è completamente gratuito, quindi senza spese di mantenimento dell’account. Comprende un conto corrente associato ad una carta Mastercard standard, ovvero con addebito immediato, ma con controllo del saldo e quindi senza scoperto autorizzato. Nessun incidente costa da temere, quindi in caso di slittamento del budget.

ING si distingue dalle offerte concorrenti Ultim di Boursorama Banque e Fosfo di Fortuneo non addebitando commissioni se la carta non viene utilizzata. Comprende anche un’assicurazione gratuita sui mezzi di pagamento da attivare in caso di furto o smarrimento (anche se la legge è già molto protettiva in questi casi). Per quanto riguarda il tetto massimo per pagamenti e prelievi agli sportelli automatici, ING Essentielle è piuttosto generoso, con 2.000 euro di acquisti autorizzati in 30 giorni consecutivi e 500 euro in ritiri su sette giorni consecutivi.

Boursorama Banque Fosfo

Unico limite: prelievi gratuiti: solo i primi cinque sono gratuiti ogni mese, poi devi pagare 1 euro per ogni permesso aggiuntivo. Tuttavia, un’altra piccola delusione: ING non offre transazioni gratuite all’estero e addebita una commissione del 2% sugli importi spesi o prelevati dai distributori di valuta. Tuttavia, la banca offre molte funzionalità relative alla Mastercard: blocco / sblocco, codice segreto personalizzabile e transazioni in tempo reale. D’altra parte, riprende il pagamento mobile: nessun servizio a parte Apple Pay. Le migliori telecamere di sicurezza La struttura ha recensito lo scorso giugno l’interfaccia dell’applicazione Android, che diventa molto più leggibile rispetto al passato. È ora possibile accedere al proprio account tramite il lettore di impronte digitali del proprio smartphone.

Hello Bank: il banking sul cellulare

Molto prima delle neobank, Hello Bank è stata la prima banca online a offrire tutti i suoi servizi su dispositivi mobili. Di proprietà di BNP Paribas, lo stabilimento ha recentemente lanciato due nuove offerte simili a quelle dei nuovi arrivati: “Hello One”, un account e una carta completamente gratuiti e incondizionati, e “Hello Prime”, per 5 euro al mese, ma accessibile a potendo allineare 1000 euro di reddito al mese.

Diamo un’occhiata ai punti di forza della versione gratuita. È almeno alla pari con N26 e Revolut. Con l’assenza di commissioni di mantenimento del conto, funzionalità estese legate alla carta Visa (transazioni visualizzate in tempo reale, blocco / sblocco, attivazione / disattivazione di pagamenti contactless, ecc.), Nessuna commissione per i pagamenti internazionali e prelievi bancomat gratuiti da BNP Paribas distributori e le sue filiali all’estero.

Ciao, la banca autorizza il deposito di contanti e assegni negli sportelli automatici BNP Paribas (2.200), un piccolo extra molto pratico, gratuito e illimitato, per chi gestisce spesso denaro e che nessun’altra banca online offre. Comodi anche i prelievi bancomat ei limiti di pagamento: 400 euro su sette giorni consecutivi per il primo, 1.000 euro su 30 giorni consecutivi per il secondo. Ma non include alcuna autorizzazione allo scoperto. L’offerta “Hello One” è compatibile con due servizi di pagamento mobile: Apple Pay e Paylib. Nel luglio 2020, Hello Bank ha lanciato la prima app bancaria su macOS.

BforBank: la banca per clienti a reddito regolare

Inizialmente, BforBank prendeva di mira solo la crème de la crème, in altre parole, i clienti facoltosi, e quindi (molto) ricchi. Ma quello era prima. Dal 2009 e dal suo lancio da parte di Crédit Agricole, l’online banking ha mostrato maggiore apertura. Ma a differenza dei suoi concorrenti. Non ha ceduto alle pressioni delle neobank. BforBank non propone, quindi, alcuna offerta senza condizioni di accesso. Per ottenere un account con una carta Visa Classic. Devi mostrare una base bianca, vale a dire il reddito di 1.200 euro netti mensili minimi. In cambio, questo visto ha dei vantaggi poiché questa carta di debito immediato non porta gli svantaggi associati. Con l’uso di una carta di autorizzazione sistematica. Il che a volte pone un problema ai pedaggi. In particolare stazioni di servizio o parcheggi.

Tuttavia, se non si effettua sul conto principale, il vincolo di questa offerta risiede nelle commissioni fatturate se non si utilizza la carta di credito: 6 euro a trimestre se non si effettuano almeno tre prelievi di pagamenti entro lo stesso lasso di tempo . È tutt’altro che impossibile, ci dirai, e hai ragione! Ma c’è un punto più fastidioso per i tecnici: il banking non è ancora compatibile con i servizi di pagamento mobile. Tuttavia, Apple Pay (che dovrebbe arrivare all’inizio del 2021), Google Pay o gli utenti Samsung Pay, vanno per la tua strada!

Monabanq: la migliore banca online per chi ha bisogno del minimo

Con il suo slogan “le persone prima del denaro”, Monabanq si è affermata come una banca online vicina alle esigenze dei suoi clienti. Qui, nessuna offerta gratuita in cambio delle quali la struttura non chiede ai propri clienti di presentare un reddito minimo e regolare. Resta il fatto che la prova del reddito è richiesta al momento dell’abbonamento per “adattare i mezzi di pagamento e i massimali offerti alla tua situazione”. All’improvviso, devi pagare canoni mensili per accedere alle offerte di questa filiale del Crédit Mutuel. I suoi account di base Pratiq e Pratiq + costano rispettivamente 2 euro e 3 euro al mese. Per quanto riguarda quelli che offrono più servizi. Uniq e Uniq + costano rispettivamente 6 euro e 9 euro al mese e includono l’accesso a un libretto degli assegni o un’assicurazione sui mezzi di pagamento.

Concentriamoci quindi sull’offerta Pratiq, che suppone di soddisfare le esigenze di tutti i giorni. Offre un conto corrente con una carta di tua scelta. Un Visa Classic o un Visa con autorizzazione sistematica. Per evitare scoperti. Ma anche a un Visa Premier a condizione di pagare ulteriori 3 euro al mese. O una quota annuale di 60 euro che rimane ragionevole per una carta oro. Dal lato dei servizi. I pagamenti e i prelievi effettuati nella zona euro sono gratuiti. Ma non quelli realizzati da regioni più lontane (2% degli importi ritirati). In modo significativo

è possibile depositare assegni presso i 2.000 sportelli delle filiali CIC (anch’esse di proprietà del Crédit Mutuel). D’altro canto. È impossibile ottenere un libretto degli assegni per depositare denaro gratuitamente (addebitati 5 euro per transazione!) O effettuare un bonifico istantaneo gratuito (1 euro ciascuno!). Monabanq inoltre non offre alcun servizio di pagamento mobile. Pratique non è quindi l’account più adatto per i clienti che cercano un’offerta completa.

La migliore banca online secondo la Francia

Non è stato facile per noi separare le banche dal mercato. Ogni argomento avanzante interessante per profili molto diversi. Oggi la migliore banca online, secondo noi, è Fortuneo, grazie alla sua gamma di offerte complementari e alla sua accessibilità.

Fortuna

Perché preferiamo Fortuneo a un altro? Questo perché l’online banking ha impiegato del tempo prima di lanciare la sua carta Fosfo. E che all’improvviso è riuscita a posizionarla sul primo gradino del podio per le offerte gratuite. Questo grazie alla totale assenza di commissioni per i prelievi dagli sportelli automatici. E operazioni svolte all’estero o anche grazie alle molteplici. Le funzioni di controllo della scheda si trovano nell’applicazione domestica. Pertanto, Fortuneo offre altoparlanti BlueTooth completamente portatili e portatili gratuiti , inclusi contro la scheda Ultim di Boursorama e persino contro neobank come N26 e Revolut. Tutto questo potendo beneficiare dei servizi dematerializzati della banca come gli assegni online. L’unico aspetto negativo di questa immagine idilliaca: se sei attualmente cliente di una neobank,

I punti chiave per scegliere la banca online che fa per te Difficile navigare tra tutte queste banche online e l’arrivo di nuove banche in Francia non aiuta. Ecco le cose da ricordare prima di intraprendere l’avventura.

Cos’è una banca online?

Le banche online, senza filiali, non sono giovani. Sono attivi nel mercato bancario francese da più di 20 anni. Boursorama Banque, Fortuneo, ING, Monabanq… Tutti provengono da importanti banche della rete. Cosa hanno portato ai loro clienti? Commissioni bancarie allineate con le margherite. Le interfacce online ti consentivano di gestire il tuo budget in modo indipendente. Oltre a innovazioni nei metodi di pagamento. Come le carte bancarie virtuali per pagare in modo sicuro in rete, la consegna di assegni digitali o, ora, i trasferimenti istantanei.

Meglio ancora, messi sotto pressione dall’arrivo sul mercato delle neobanche. Anche Suanne Bank, N26, Nickel o Revolut si sono adattate alla nuova situazione imposta da questi stabilimenti mobili e agili. Cambiamento trainante: mentre le banche online hanno riservato l’accesso gratuito alle loro carte bancarie classiche e di fascia alta a condizioni di reddito minimo, tutte hanno lanciato formule conto corrente gratuito + CB senza condizioni di ingresso. Qualcosa a cui pensare due volte prima di scegliere.

Quali sono le differenze tra una banca online e una neobank?

A differenza della maggior parte delle neobank. Le banche online consentono l’accesso all’intera gamma di servizi bancari. Prestiti immobiliari e al consumo, libretti di risparmio, investimenti. Ma il confine tende a sfocarsi sempre di più, tanto che ora è elementare confonderli: alcuni neobank. Ora hanno una licenza bancaria come i loro cugini. Questo dolce al sesamo permette loro di offrire una banca tradizionale (conto corrente e carta, scoperto autorizzato, libretto degli assegni, prestiti, prodotti di risparmio, ecc.). Ricorda che le banche online vengono lanciate da grandi banche 20 anni fa. In confronto, le neobank sono molto più giovani e generalmente provengono da una start-up o da una grande azienda.

Perché passare a una banca online?

Una banca in linea offre generalmente gli stessi servizi. Come una banca tradizionale, e consente al proprio cliente di gestire il proprio conto, con molta più flessibilità da un computer o da un’applicazione su uno smartphone o un tablet. Ricette salutari per il cuore Inoltre facilita notevolmente le procedure specifiche. Sottoscrizione. L’assicurazione sulla vita o un conto di risparmio possono essere effettuati esclusivamente online.

Cos’è l’online banking gratuito?

Tutte le banche online menzionate nel nostro confronto sono gratuite. 0ffer eccetto Monabanq, ma ciò non gli impedisce di farlo. Siamo tra i più interessanti sul mercato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here